Notizie dal Territorio

Coordinamento Provinciale di Salerno

Stamattina sulla stampa locale e su alcuni siti on line è apparsa la notizia di una riunione politica che si terrà tra alcuni esponenti di partiti del centrodestra ed altri per la scelta di un candidato sindaco comune per le prossime elezioni amministrative a Salerno. Tra gli esponenti figura anche il nome di una nostra rappresentanza. A tale proposito, il Coordinatore provinciale Rino Ruggiero e io abbiamo ritenuto di emettere il seguente COMUNICATO STAMPA, che, rispetto alle diverse notizie apparse e diffuse, vale in ogni caso. “Caro Direttore, i Liberaldemocratici Italiani parteciperanno al tavolo nella speranza, che appare al momento disperata, di trovare una soluzione unitaria e condivisa da tutto il centrodestra. Pertanto, deve essere chiaro che da parte nostra non è stata ancora presa alcuna decisione in merito alla situazione che riguarderà il candidato sindaco per la città di Salerno. Viceversa, nelle prossime ore, dichiareremo ufficialmente la nostra decisione in merito alle candidature a sindaco per la città di Battipaglia”.

Rino Ruggiero

Angelo Giubileo


Coordinamento Regionale Lombardia

Da Conte a Draghi, per la scuola è sempre emergenza.

Sento in questo momento di dover dire due parole sulla chiusura degli Istituti scolastici. Parlare di contagi nelle scuole è fuorviante. Sarebbe meglio parlare di contagi tra gli studenti, perché rende meglio la realtà della situazione. Le scuole sembrano ambiti incontrollati solo perché si guarda ai numeri e non al contesto nel quale maturano. La scuola è l’unica struttura che permette di tracciare con certezza i contatti diretti. La cassiera del supermercato non potrà mai segnalare tutte le persone con le quali ha avuto un contatto stretto nelle 48 ore precedenti i sintomi o l’esito del tampone, e segnalerà solo un numero limitato di persone. La scuola prende gli elenchi dei compagni e dei docenti e li invia. Ecco perché a fronte di un alunno positivo viene messa in quarantena mediamente una trentina di persone, mentre la cassiera del supermercato (giuro, non ce l’ho con lei, massimo rispetto per tutti i rischi che corre) ne manderà sì e no una decina. Ergo, guardando i numeri sembra che nelle scuole vi sia il triplo di possibilità di ammalarsi. Va poi detto che, mediamente, il 95% dei quarantenati risulta poi essere NEGATIVO, segno che se si fanno rispettare le regole, le scuole non sono ambienti più pericolosi di tanti altri.
Dall’inizio dell’anno scolastico, a fronte di cinque casi di positività (in seguito a eventi estranei all’ambiente scolastico) ho dovuto mandare in quarantena preventiva circa un centinaio di soggetti tra alunni e docenti. Quanti di questi sono poi risultati positivi? UNO!!! A mio modesto avviso, almeno a livello di scuola superiore (che è stata la più tartassata), questo dato la dice lunga. Certo, per i bimbi si possono (e devono) fare altre considerazioni, ma questi sono quelli ai quali, è stato sempre concesso andare a scuola con regole meno severe; ciò suggerisce che sono le contraddizioni del sistema a ingigantire i problemi.
In ogni caso, le scuole continuano a vivere l’indiscriminata condizione di vedersi coinvolte in un unico provvedimento indipendente dalla condizione reale. A fronte di scuole che hanno un’incidenza di positività vicina a zero, l’esistenza di Istituti meno virtuosi o meno fortunati determina la chiusura di tutte le scuole di un territorio. Mentre si va verso una valutazione zonale a livello di determinazione dei “colori”, le scuole restano un magma indistinto, nel quale il significato del verbo “discernere” resta oscuro.
Credo che, finché non ci sarà un’adeguata vaccinazione di massa, le soluzioni siano solo due: la disponibilità a essere responsabili nel rispetto delle misure di protezione e lo sviluppo delle cure domiciliari. Imporre restrizioni che appaiono sempre più arbitrarie sta generando l’effetto contrario a quanto auspicato; quando i reparti di terapia intensiva saranno vuoti, rischieremo di riempire quelli di neurologia.

Stefano PELIZZONI – Presidente Regionale Lombardia

Stefano PELIZZONI


Coordinamento Regionale Toscana

Prosegue in Toscana, come in tutto il Paese, il processo di riorganizzazione del partito. Su designazione del Coordinatore Regionale Toscana Carla CERETELLI, è stato  nominato Coordinatore Provinciale di FIRENZE dei Liberaldemocratici Italiani, il noto imprenditore Pasquale FIMIANI. In rappresentanza della provincia di Firenze, farà parte del Coordinamento Regionale Toscana. Auguri e buon lavoro.

Pasquale FIMIANI


Coordinamento Regionale Toscana

Su designazione del Coordinatore Regionale Toscana Carla CERETELLI, è stato  nominato Coordinatore Provinciale di PISA dei Liberaldemocratici Italiani, il Dott. Michele MARTINI. In rappresentanza della provincia di Pisa, farà parte del Coordinamento Regionale Toscana. Complimenti, auguri e buon lavoro.

Michele MARTINI


Coordinamento Provinciale di Salerno

Prosegue senza soste, il processo di organizzazione del partito sull’intero territorio regionale e provinciale. Ultima arrivata tra noi, tenace e coerente da sempre, ANTONELLA CAPEZZUTO, appena nominata dal nostro Coordinatore provinciale di Salerno, Rino RUGGIERO, Coordinatrice dei Liberaldemocratici Italiani per la città di Battipaglia. La nostra Antonella vanta da anni un’ampia e fattiva esperienza nel campo dell’associazionismo. Complimenti e auguri, benvenuta Antonella!

Antonella CAPEZZUTO


Coordinamento Regionale Campania

Nel corso del processo di riorganizzazione dell’intero schieramento di centrodestra, a livello sia nazionale che locale, Noi Liberaldemocratici Italiani siamo lieti di comunicare la nomina di Paola Cupo a Coordinatrice regionale campana e Componente della Direzione Nazionale del Partito. La nomina giunge al termine di un percorso politico che Paola Cupo ha svolto finora con merito, avendo come obiettivo prioritario quello di riunire e compattare le diverse rappresentanze del centrodestra italiano. A Paola, il Nostro benvenuto e l’augurio di proseguire nel cammino politico da più tempo intrapreso con spirito di coerenza e abnegazione. Benvenuta Paola!

Paola CUPO


Coordinamento Regionale Campania

Nell’ambito del processo di riorganizzazione del partito, si comunica che in data odierna è stato nominato Gennarino Ruggiero coordinatore provinciale salernitano del partito. A Rino il nostro benvenuto e il nostro augurio di un proficuo lavoro.

Gennarino RUGGIERO


Coordinamento Provinciale di Vibo Valentia


Calabria : I Liberaldemocratici Italiani verso le elezioni 2021

http://www.cn24tv.it/news/216470/elezioni-i-liberaldemocratici-calabresi-verso-le-regionali.html?fbclid=IwAR1_vkLzypvEuFOxp5F-mNeZQqBUAjcegkUqa_yWBF4U4x3njKZS6YaNjTM

https://calabria.gazzettadelsud.it/articoli/politica/2020/12/22/verso-le-regionali-i-liberaldemocratici-calabresi-bocciano-le-sinistre-ddfb854f-bd8f-4519-8e72-e71b5bece4a5/?fbclid=IwAR0BMGDgipbFP6LFcrQzUK1v0-7qHKcYwEtty9r7dQgZbUf_Bp0O0QLSB1g


I LIBERALDEMOCRATICI ITALIANI E IL CENTRODESTRA INSIEME PER SALERNO

http://www.ilquotidianodisalerno.it/2020/12/21/i-liberaldemocratici-italiani-e-il-centrodestra-insieme-per-salerno/

https://www.facebook.com/photo?fbid=442216557183813&set=a.128078791930926

Lucia Marra – Coordinatore Provinciale di Salerno


Edoardo LACAVA, Coordinatore Provinciale di Milano

Comunicato Stampa

Inizia dalla provincia di Milano, la riorganizzazione del Partito in Lombardia, iniziativa voluta fortemente dalla Direzione Nazionale, unitamente ai dirigenti lombardi, Alan D’Orlano Coordinatore Regionale e il Presidente Stefano Pelizzoni.

Gli iscritti e simpatizzanti consapevoli delle difficoltà nell’intraprendere questo percorso, hanno condiviso e condividono il desiderio innanzitutto di ricreare una casa comune, organizzata e politicamente significativa a tutta l’area liberaldemocratica per meglio incidere negli organismi di rappresentanza e di governo dei cittadini ed impegnarsi ad essere protagonisti.

A conclusione dei lavori, l’Assemblea ha designato, Coordinatore Provinciale di Milano Edoardo LACAVA. “In questo periodo di estrema fluidità politica” – ha affermato LACAVA – “è importante tornare prima di tutto a dare alle parole il loro pieno significato. Il termine liberale, negli ultimi anni, è stato oggetto di abusi ed equivoci, trasformandosi in un’etichetta sotto la quale si sono venduti prodotti politici che, spesso, non avevano nulla a che fare con quella definizione. Non di rado, chi sinceramente professa il credo liberaldemocratico è caduto nell’equivoco di ricercarlo in progetti che ne riportavano solo minime tracce, o in componenti politiche dal corto respiro. Il nostro intento è quello di radunare tutti coloro che si riconoscono nei valori della liberaldemocrazia, dando loro uno spazio di ascolto e di confronto, ma anche di formazione, con l’intento di creare un sodalizio che, ispirato ai veri valori liberali, voglia farsi carico di interpretarli e riportarli nella sfera dell’agire politico ragionale, fornendo il proprio contributo anche a livello nazionale. Uno spazio aperto al confronto, al contributo e alle idee di chi ha voglia di impegnarsi per ridare voce ad un movimento autenticamente liberale”.

La provincia di Milano – ha concluso il Coordinatore Provinciale di Milano Edoardo LACAVA- “si sta organizzando a livello locale per concorrere alle prossime elezioni Comunali di Milano che si terranno nel mese di maggio del 2021, ponendosi l’obiettivo di restituire al capoluogo lombardo, ai milanesi, a tutti una città più organizzata, efficiente ed europea.

Abbiamo il dovere non solo politico, ma anche morale di far ritornare i cittadini a “lottare” uniti per i diritti non del singolo, ma di tutti. Vogliamo che gli elettori siano fieri di votare e non di denigrare e sminuire la politica. Vogliamo ristabilizzare la classe politica di questo Paese, di rappresentare davvero i cittadini, senza gridare, senza slogan, vere tribune politiche con confronti accesi ma chiari, dibattiti costruttivi, comizi di piazza con rispetto ed attenzione e non con la rabbia, ma con il desiderio di costruire. Meno talk show, meno show, meno passerelle più programmi e idee. Non solo noi, anche di coloro che vivono di politica e che si sono sempre ritenuti assolti da ogni responsabilità. Vogliamo risvegliare le coscienze, di tutti”. Coordinatore Provinciale di Milano – Edoardo LACAVA

Edoardo LACAVA

Palombi in direzione nazionale

Liberaldemocratici Italiani Calabria (VV)